.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2016 27 novembre

Torviscosa e San Luigi impattano al ''Tonello''


 TORVISCOSA - SAN LUIGI : 0 - 0

TORVISCOSA : Buso Sain, Peloi, Della Ricca, Deana, Candotti, Cucciardi (Sannino), Romanelli (Verrillo), Lionetti (Puddu), Marangone, Del Piccolo. All. Carpin.

SAN LUIGI : Furlan, Ponis, Zetto, Villanovich, Peric, Lapaine, Ciriello (Kozzman), Nuzzi, Bertoni, Reder (Cociani), Ianezic (Casseler). All. Pocecco.

Arbitro : Galiussi Gabriele di Gorizia (Munitello sez. Monfalcone e Prandin sez. Cormons).

Note : recupero : 0' e 4'. corner : 3 - 2 per il Torviscosa. ammoniti : Buso e Romanelli (T), Ponis, Peric, Ciriello e Bertoni (SL). espulsi : all' 87 Zetto (SL) per doppia ammonizione ed al 94' Sain (T) per proteste.

Spettatori : 100 circa.

Si chiude con il risultato ad occhiali il match tra Torviscosa e San Luigi, riedizione di ripetute sfide in Promozione due anni fa e scontro del primo turno di Coppa Italia in questa stagione. Al "Tonello" gara combattuta solo nella ripresa ma globalmente avara di emozioni si si eccettuano gl' ultimi 10' quando il sig. Galiussi si erge a protagonista ed estrae il rosso prima per Zetto e poi per Sain proprio in concomitanza col triplice fischio finale.

In una prima frazione in cui il San Luigi si fa maggiormente apprezzare per manovra e trame di gioco, sono i padroni di casa ad avere le occasioni migliori; infatti al 26' Peric ci mette la testa sul destro dal limite di Romanelli anticipando Furlan in volo, al 37' Deana tutto solo appostato sul secondo palo colpisce a lato lo schema su punizione di Marangone mentre al 41' è strepitoso Furlan d'istinto a dire di no allo stesso Marangone da 2 passi mentre sulla ribattuta, in precario equilibrio, Lionetti calcia fuori a porta sguarnita.

Nella ripresa il terreno, appesantito dalle pioggie dei giorni scorsi, taglia le gambe ai 22 in campo e lo spettacolo ne risente. Al 59' la prima vera occasione per gl'ospiti ma Candotti mura in corner il tiro di Ciriello a 5 metri dallo specchio. Al 73' azzurri di casa che gestiscono male un contropiede in superiorità numerica e Furlan in uscita kamikaze spazza sui piedi di Puddu neoentrato.

Nel finale verdi triestini che chiedono due rigori ma in entrambi i casi, all' 85' con Bertoni ed all' 87' con Zetto, per il direttore di gara si tratta di simulazione.