FACEBOOK INSTAGRAM
2023 8 gennaio

Inizia male il 2023 del Torviscosa !!


TORVISCOSA - MESTRE : 1 - 2

Reti : 26' Nicoloso ((M), 27' Gubellini (T), 37' Feltrin (M).

TORVISCOSA : Saccon, Cucchiaro, Toso, Nastri (53' Paoluzzi), Tuniz, Felipe (68' Ciriello), Bertoni (46' Oman), Grudina, Gubellini, Garbero (53' Turchetto - 78' Curumi), Zetto. All.: Pittilino.

MESTRE : Albieri, Gabrieli (84' Varotto), Pizzul, Corteggiano, Cardellino, D' Apollonia (73' Bortolin), Feltrin, Ortega, Nicoloso (83' Costa), Ndoj, Poletto (92' Poletto). All.: Zecchin.

Arbitro : D' Ambrosio Giordano Vincenzo della sez. di Collegno (Pizzonia della sez. di Bra e Pastore della sez. di Collegno).

Note : recupero : 2' e 6'. corner : 4 - 4. ammoniti : Toso, Felipe, Paoluzzi e Tuniz (T), Bortolin, Gabrieli e Poletto (M). espulso : nessuno. Spettatori : 200 circa.

Si era auspicato un avvio di 2023 diverso il Torviscosa di Patron Midolini che invece inizia il girone di ritorno con un ko a domicilio al cospetto del Mestre che evidenzia ancora una volta il mal di “Tonello” con una sola vittoria fin qui, quella al cospetto dell’ attuale regina Adriese.

È uno scontro diretto quello odierno, con gli arancioni di mister Zecchin solo 3 punti sopra gli azzurri; ne scaturisce un blitz che rilancia gli ospiti e frustra Zetto & co. ancora penultimi in graduatoria.

Classico 4-3-3 per mister Pittilino che lancia Saccon tra i pali dal 1’ ed affida le chance di vittoria al tridente Bertoni-Gubellini-Garbero.

Il campo pesante e una leggera pioggia accolgono i 22 agli ordini del sig. D’ Ambrosio di Collegno, ma la gara si fa subito piacevole e combattuta; per la prima grande occasione si va al 12’ quando Garbero aggira Pizzul, si accentra e con un sinistro a giro coglie la traversa ad Albieri battuto.

Risponde 2’ dopo D’ Apollonia che, sugli sviluppi di un corner in cui i suoi chiedono il penalty per un tocco di mano in area, pescato a centro area da Gabrieli, è bravo a fare perno su Cucchiaro e scaricare un sinistro che Saccon respinge a pugni chiusi.

Ancora Mestre al 25’ con l’ azione sulla sinistra di Feltrin e con il velo di Nicoloso a centro area che libera al tiro Cardellino su cui Chucchiaro fa scudo con il corpo.

Solo 1’ dopo il vantaggio esterno è cosa fatta quando Ortega innesca il pregevole pallonetto di esterno mancino di Cardellino su Saccon in uscita, Tuniz salva sulla linea, sfera che torna al numero 9 che col tiro-cross serve sulla linea Nicoloso che deve solo appoggiare in rete.

Nemmeno il tempo di esultare per la folta rappresentanza neroarancio sugli spalti che arriva il pari azzurro con una bella giocata di Gubellini, bravo a resistere, saltare Feltrin e battere Albieri sul palo lontano.

È un continuo ribaltamento di fronte ed al 37’ gli ospiti tornano avanti grazie al tap-in di Feltrin dimenticato sul palo lontano dopo il corner di Ortega dalla sinistra e la spizzata di Cardellino.

Il thè caldo dell’ intervallo porta nuova verve ai padroni di casa che si vedono dopo nemmeno 60” grazie alla girata di Gubellini bloccata in due tempi dal tuffo dell’ estremo difensore veneziano.

Inizia il valzer delle sostituzioni ed al 53’ Pittilino ridisegna i suoi con gli ingressi di Paoluzzi e Turchetto, arrivato proprio venerdì dal Montecchio Maggiore.

Al 57’ è proprio l’ ex Gozzano Paoluzzi, imbeccato da Grudina, a calciare a lato col sinistro sprecando un’ ottima occasione.

Al 64’ altra richiesta di rigore : questa volta da Grudina affossato in area da Ndoj, ma per il direttore piemontese si puó proseguire.

Azzurri costantemente avanti alla ricerca del pari ed al 67’ altra buona chance per Gubellini che peró, sul cross teso di Turchetto da sinistra, non trova il tempo di battere a rete nei pressi di Albieri ed il pericolo sfuma.

Gli assalti azzurri si fanno più veementi, entra anche Ciriello per un Torviscosa assai sbilanciato ed al 87’ a Tuniz di testa non riesce la torsione completa e la sfera finisce a lato.

Ultima clamorosa occasione per il pari al 5’ di recupero con Ciriello che sugli sviluppi dell’ ennesima mischia in area arancione, batte in mischia col sinistro trovando le mani di Albieri a ribattere la conclusione a botta sicura del bomber azzurro, mentre in tribuna più di qualcuna già stava esultando.



 

Abbiamo a cuore la tua privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalitÓ indicate nella pagina privacy policy. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante ''Personalizza'' sempre raggiungibili anche attraverso la nostra cookies info.
Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su ''Accetta e chiudi'' o rifiutarne l'uso facendo click su ''Continua senza accettare''