.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2019 20 novembre

...il sacco del “Bearzot” vale la finalissima !!


PRO GORIZIA - TORVISCOSA : 1 - 2

Reti : 6' Kofol (PG), 11' Zannier (T) e 14' Puddu (T).

PRO GORIZIA : Contento, Crevatin (Cantarutti), Millo (Piscopo M.), Cerne, Catania (Favero), Piscopo L., Hoti, Samotti, Pillon (Ietri), Grion, Kofol (Chiarolanza). All. Coceani

TORVISCOSA : Nardoni, Colavecchio, Tuniz, Capellari, Zanon, Russian, Zucchiatti (Lestani), Baruzzini, Zannier (Facca), Puddu, Zetto. All. Pittilino

Arbitro : Zilani Stefano della sez. di Trieste (Monfregola della sez. di Gradisca d' Isonzo e Ponti della sez. di Trieste).

Note : recupero : 1' e 4'. corner : 8 - 4 per il Torviscosa. ammoniti : Crevatin, Piscopo L. ed Hoti (PG), Zanon (T). espulso : nessuno. Spettatori : 150 circa.

Sono le reti di Zannier e Puddu a regalare, al termine di una gara combattuta e avvincente, l' atto conclusivo della competizione dedicata all' ex presidente FIGC - FVG Diego Meroi.

Torna quindi all' atto conclusivo di Coppa il team di Patron Midolini dopo le recenti finali, ben tre negli ultimi 10 anni.

Una gara, quella del "Bearzot" che nella prima frazione ha ricalcato quasi perfettamente i primi 45' della gara di andata : vantaggio goriziano in avvio e ribaltone azzurro in pochi minuti ; quello che è cambiato rispetto a 15 giorni fa è stato il finale dove i ragazzi di Pittilino, memori dell' amnesia che aveva portato al pari a tempo abbondantemente scadutonella gara di andata, hanno saputo resistere alla pressione dei padroni di casa mancando più volte la rete della sicurezza.

Alla lettura delle formazioni i due mister non si risparmiano ed in campo vanno le formazioni migliori vista la posta in palio; in avvio il modulo è speculare, un 4-2-3-1 con il baby Capellari da una parte e Pillon dall' altra a giostrare di supporto ai rispettivi pacchetti avanzati.

Si gioca sotto una fitta pioggia su di un terreno però in ottime condizioni che non sembra risentire delle copiose precipitazione delle giornate precedenti.

Dopo una fase di studio iniziale al 6’ i padroni di casa passano alla prima sortita offensiva quando Hoti, largo a sinistra, servito dalla sciabolata di Catania si accentra e fa partire un tiro a giro che si stampa sul palo lontano, sul pallone vagante il più lesto è il baby Kofol che può insaccare a porta vuota.

Il goal subito ha il merito di ridestare i ragazzi di Patron Midolini che nel giro di 3' conquistano ben quattro corners ed al termine dell' ultimo il pari è cosa fatta : siamo all' 11' quando Zanon rimasto in fase offensiva, riceve da Russian sulla sinistra da dove scodella al centro un traversone basso su cui Zannier a centro area è superlativo nel controllare spalle alla porta, girarsi e battere Contento con un rasoterra a fil di palo; l' inerzia è tutta per i blu in trasferta e nel giro di 3' arriva pure il vantaggio con Puddu perfetto a freddare Contento in uscita dopo l' imbucata da manuale di Zannier.

Rimonta completata in un amen ed ai più, sugli spalti, sarà venuta in mente che la gara stava diventanto la perfetta fotocopia di quella d' andata con il vantaggio goriziano ed il sorpasso torviscosino tutto nella prima parte.

Spinti dall' incitamento dei propri ultras i ragazzi di casa provano a riportarsi con forza dalle parti di Nardoni ma è solo una punizione di Cerne, dal limite che sorvola di un palmo il "sette" a sinistra di Nardoni, a preoccupare i tanti supporters azzurri giunti al "Bearzot"; ben più pericoloso era invece stato Russian al 36' che sulla punizione laterale di Baruzzini non aveva trovato il tempo (ed il piede) giusto per il tocco sottoporta.

Si va così negli spogliatoi dopo 1' di recupero con l' ago della qualificazione che dice Torviscosa.

La ripresa, senza cambi, si apre con un’occasione per il Torviscosa quando Puddu contrastato da Cerne, servito da un cioccalatino di Baruzzini che lo mette a tu per tu con Contento, opta per la potenza anzichè per la precisione e la sfera sorvola la traversa.

Deve provare a cambiare l' inerzia mister Coceani pescando dalla panchina ben 4 cambi in 20' ma sono gli ospiti i più pericolosi prima al 65' con la rete annullata per fuorigioco a Puddu e poi all' 80' con Zannier che si mangia incredebilmente la rete del 3-1 sparando alto sottoporta col piattone il cross di Capellari; 

All' 85' è la sortita di Piscopo a far correre un brivido all' entourage azzurro ma Nardoni vola da campione a deviare il corner la girata del "6" di casa.

Con i padroni di casa sbilanciati le praterie per gli avanti azzurri si aprono ed all' 86' è Contento a non voler esser da meno del suo dirimpettaio sul sinistro di Baruzzini mentre ad una manciata dal 90' contropiede orchestrato da Zetto per Puddu che davanti a Contento anzichè calciare un digonale letale opta per un ultimo dribbling perdendo l' appoggio prima della conclusione.

Ultima preghiera torviscosina al 93' sul destro masticato da Piscopo M. dal limite con la sfera che si spegne sul fondo.....e con lei tutte le residue speranze goriziane di portare la gara quantomeno ai calci di rigore.

Allunga a 5' il recupero il sig. Zilani ma non succede più nulla ed al triplice fischio è tanta la gioia azzurra per la finale raggiunta su un campo difficile al termine di 180' tesi ed agonisticamente combattuti.

Appuntamento quindi al 5 gennaio per la finalissima del "Tonello" xcontro la Manzanese che nell' altra semifinale ha avuto ragione della Pro Fagagna.