.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2020 22 gennaio

Il Torviscosa sprofonda a Fagagna !!


PRO FAGAGNA - TORVISCOSA : 3 - 0

Reti : 44' Frimpong, 66' Pinzano e 89' Nardi.

PRO FAGAGNA : Tusini, Coslovich, Ermacora, Deanna (Greca), Righini, Iuri, Pinzano, Ostolidi (Rigutto), Domini S. (Nardi), Dri, Domini T. (Frimpong). All. Cortiula

TORVISCOSA : Clocchiatti, Colavecchio (Facca), Peressini (Colavetta), Toso (Capellari), Zanon, Russian (Borsetta), Zucchiatti, Baruzzini, Zannier (Fabris), Tuniz, Zetto. All. Pittilino

Arbitro : Frizza Gianluca della sez. di Perugia (De Prato sez. Udine e Vindigni della sez. del Basso Friuli).

Note : recupero : 1' e 5'. corner : 3 - 2 per il Torviscosa. ammoniti : Coslovich e Deanna (PF), Zanon, Russian, Baruzzini e Tuniz (T). espulso : nessuno. Spettatori : 150 circa.

Cade rovinosamente la capolista Torviscosa che, nel recupero della 15^ giornata dell' Eccellenza FVG non disputata a dicembre per le abbondanti precipitazioni, lascia sul campo della vice-regina Pro Fagagna imbattibilità esterna e qualche certezza che l' avvio del girone di ritorno con la roboante prestazione di Manzano sembrava aver regalato.

La prima sconfitta stagionale della truppa di mister Pittilino lontano dal "Tonello" permette pure a BrianLignano e Manzanese, oggi vittoriose, di portarsi in scia della prima della classe.

Se il pareggio di tre giorni fa nell' anticipo con il Tricesimo era sembrato ai più un errore di percorso, la prestazione di questa sera certifica il primo mini momento-no nella fin qui splendida stagione dei ragazzi di patron Midolini.

Alla lettura delle formazioni mister Pittilino deve fare di necessità virtù per le assenze di Nardoni e Lestani per infortunio e bomber Puddu squalificato, mentre Zannier e Colavecchio acciaccati stringono i denti e rispondono presenti; tra i padroni di casa, in formazione tipo, il capocannoniere Nardi siede in panchina a fianco delll' unico ex dell' incontro Del Piccolo.

Le difficili condizioni climatiche, termometro sotto lo zero e terreno leggermente ghiacciato, non permettono di giocare palla a terra, e in avvio si assiste per lo più a lanci lunghi alla ricerca dei rispettivi pacchetti avanzati  e lo spettacolo ne risente.

Passano i minuti e se il tabellino delle occasioni segna solo un destro svirgolato da Toso al 12' ed una conclusione di Ostolidi deviata e facile preda di Clocchiatti al 34' sembra chiaro all' infreddolito pubblico presente che per sbloccare questo scontro al vertice ci voglia solo un episodio...che puntualmente arriva al 44' quando Tusini, in dubbio alla vigilia, risponde alla grande a mani aperte al destro di Zucchiatti, veloce ribaltamento di fronte e sul cross dalla trequarti di Pinzano, Toso, nel tentativo di allontanare, alza una palombella su cui Frimpong in campo da 10' per l' infortunato Tommaso Domini, non ci pensa due volte a scaricare un sinistro al volo che si spegne nell' angolino alto alla destra di Clocchiatti. È davvero un gran bel gesto tecnico quello che manda negli spogliatoi le due compagini con il vantaggio rossonero.

Nella ripresa, che si apre con  Borsetta in campo per aumentare il peso offensivo degli ospiti, si assiste allo sterile possesso palla di Zucchiatti & co. con Tusini che non corre peró alcun pericolo; e così al 66' i padroni di casa in contropiede raddoppiano con un altra perla balistica, questa volta di Pinzano che col destro inquadra e trafigge l' angolo alla sinistra di un vanamente proteso Clocchiatti.

Gara formalmente chiusa con 25' di anticipo perchè per la capolista non è affatto serata ed anzi, allo scadere del tempo regolamente arriva pure la terza retedella Pro Fagagna con il capocannoniere Nardi bravo a ribadire in rete una prima respinta di Clocchiatti.

Dopo 5' di recupero cala il sipario su una gara sicuramente non bella ma in cui la verve e la freschezza atletica della neopromossa squadra collinare l' hanno fatta da padrone.

Per i ragazzi di patron Midolini la conferma che per la vittoria finale ci sará da lottare e soffrire in quelle che si annunciano 13 finali da qui ad aprile a partire dalla difficile trasferta di Fiume Veneto in programma domenica.