.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2019 3 marzo

Il Lumignacco passa al ''Tonello''


TORVISCOSA - LUMIGNACCO : 1 - 2

Reti : 14' Verrillo (L9, 60' rig. Puddu (T) e 89' Craviari (L).

TORVISCOSA : Nardoni, Colavecchio, Facca (Grassi), Petris (Piccolotto), Deana, Colavetta, Borsetta (Lestani), De Blasi, Corvaglia, Toso (Goz), Puddu. All. Zanuttig

LUMIGNACCO : Ceka, Cargnello, Cossovel, Mattielig, Pratolino, Craviari, Novati, Nastri, Verrillo (Ime Akam - Cordara Damasco), Cucciardi,Zetto (Iuri).  All. Candon

Arbitro : Tomasetig Stefano della sez. di Udine (Scremin e Carlevaris della sez. di Trieste).

Note : recupero : 0' e 9'. corner : 2 - 1 per il Torviscosa. ammoniti : Petris, Colavetta, Puddu e Lestani (T), Ceka e Cargnello (L). espulso : nessuno. Spettatori : 100 circa.

Continua a "litigare" con il campo amico del "Tonello" il Torviscosa di patron Midolini, e così dopo il pari di Tricesimo, i playoff scappano via anche in virtù delle vittorie di Pro Gorizia e Brian che occupano i gradini nobili del podio.

Mister Zanuttig, vista l' indisposizione di Zanon C e le non perfette condizioni di Lestani opta per il rilancio dal 1' di Deana che inizialmente va prima a fare il frangiflutti davanti la difesa e poi a metà prima frazione prende il posto di Petris e torna nel cuore della difesa.

Tra gli ospiti, che ritrovano il baluardo Pratolino, ci sono gli ex Cucciardi e Verrillo; ed è proprio il numero 9 ad interrompere la lunga fase di studio con la rete del vantaggio : siamo al 14' e sul cross da sinistra di Novati, smorzato da Colavecchio, la sfera beffarda prende un giro che supera Nardoni ed inganna Colavetta sulla linea che può solo toccare favorendo così il facile tap-in sinistro di Verrillo.

Padroni di casa in confusione ed incapaci, oltre ad un prolungato possesso palla sulla trequarti, di creare la minima occasione dalle parti di Ceka così gli ospiti attendisti e ben messi in campo ripartono con fulminee azioni in contropiede alla ricerca del raddoppio.

Al 38' è Novati a mangiarsi il goal sparacchiando alto sull' uscita di Nardoni dopo essersi involato tutto solo su un imbucata di Mattielig ed al 45' è ancora Verrillo, questa volta di destro, a cercare il goal spettacolare a giro sul palo lontano mancandolo di poco.

In avvio di seconda frazione il piglio dei padroni di casa è diverso e già dopo 3' il neo entrato Grassi crea scompiglio in area ma al momento di calciare è atterrato ma tra le veementi proteste il sig. Tomasetig lascia correre.

Preme ancora la squadra di Zanuttig ed al 58' Petris insacca il diagonale destro ma il direttore annulla ravvisando una spinta in area su Mattielig.

Non passano 60" che si giunge al pari con il penalty conquistato da Petris, dopo la spinta di Cargnello in area, e trasformato da Puddu che spiazza Ceka.

Violento scontro aereo tra Borsetta e Craviari al 61', gioco fermo 6' e attaccante azzurro trasportato in ospedale per alcuni punti di sutura; il centrocampista di Candon invece resta stoicamente in campo con una vistosa fasciatura e sarà la fortuna del team ospite visto che all' 89' sul cross da destra di Cordara Damasco, dopo l' ennesima ripartenza fulminea di Cucciardi sulla destra, è proprio Craviari a sbucare a un metro da Nardoni e gonfiare la rete con un preciso colpo di testa.

In precedenza, incredibile occasione al 77' per gli ospiti sugli sviluppi di una rimessa laterale : difesa di casa addormentata e provvidenziale uscita di Nardoni sui piedi di Novati mentre all' 82' altre pesanti proteste di capitan Puddu & co. per la spettacolare rete di Corvaglia annullata dal sig. Tomasetig per un fuorigioco ai più apparso inesistente: l' attaccante di casa, sbucato tra Ceka e Pratolino aveva arpionato col sinistro al volo un assist volante di De Blasi.

Nei nove lunghi minuti di recupero assedio dei padroni di casa con il giovane Ceka autentico protagonista al 94' quando salva la vittoria dei suoi volando a togliere dall' angolino il destro di Corvaglia.