.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2020 30 settembre

Azzurri rimontati ed eliminati !!


TORVISCOSA - PRO GORIZIA : 2 - 3

Reti : 19' Baruzzini (T), 20' Novati (T), 35' e 50' rig. Marijanovic (PG) e 89' Pillon (PG).

TORVISCOSA : Nardoni, De Cecco (Colavetta - Dimas), Nardini (Facca), Toso (Venaruzzo), Zanon, Pratolino, Novati, Baruzzini, Tirelli (Locati), Puddu, Zetto. All. Pittilino

PRO GORIZIA : Grubizza, Goubadia, Derossi, Raffa (Catania), Cesselon, Samotti, Aldrigo, Ime Akam (Delutti), Bardini (Pillon), Grion, Marijanovic (Raugna). All. Franti

Arbitro : De Stefanis Roberto della sez. di Udine (Venir della sez. di Udine e Mansutti della sez. del Basso Friuli).

Note : recupero : 2' e 6' corner : 4 - 4. ammoniti : Nardini, Toso, Zanon, Zetto e Pittilino (T), Cesselon, Samotti, Bardini e Delutti (PG). espulso : al 75' Puddu (T) per doppia ammonizione. Spettatori : 100 circa.

E' già finita l' avventura nell' edizione 2020 della Coppa Italia di Eccellenza per il Torviscosa di patron Midolini; gli azzurri, chiamati a vincere lo scontro diretto con la capolista del girone C, sono invece stati rimontati ed eliminati da una Pro Gorizia che in tutta onestà si è fatta preferire per lunghi tratti della gara.

Fisiologico turnover per i due mister con un occhio anche al campionato e così, di fronte ad un buon pubblico, si parte di buona lena con gli ospiti che prendono in mano le redini del gioco e già al 3' Bardini spara addosso a Nardoni da appena dentro l' area. Ancora Pro Gorizia all' 8' quando in mischia Marijanovic di testa chiama Nardoni alla respinta a mani aperte; se da una parte si sbaglia dall' altre no e così al 19' Baruzzini estrae dal cilindro una punizione delle sue dal limite che bacia la traversa e s' insacca alle spalle di Grubizza.

Non passano 60" che il Torviscosa raddoppia quando Zanon lancia lungo per Puddu, Cesselon non trova l' impatto con il pallone e il capitano azzurro può entrare in area dove un gran intervento di Goubadia in scivolata gli toglie la sfera ma il più lesto di tutti è Novati che può insaccare a porta vuota.

Ci mette un po' la Pro a riordinare le idee dopo questo uno - due azzurro ma al 35' Marijanovic, autentico man of the match, vince un contrasto aereo con Colavetta, appena entrato per l' infortunato De Cecco, serve largo a destra Aldrigo, e si fionda in area a ricevere ed insaccare il cross basso del giovane ex Ronchi.

La prima frazione si chiude con gli ospiti ancora avanti ed al 45' Ime Akam se ne va a sinistra e serve in mezzo per il controbalzo di Bardini su cui Nardoni deve rifugiarsi in corner; corner da sinistra di Grion che passa a mezza altezza tutta l' area e arriva sul palo lungo dove ancora Bardini, defilato, calcia a lato.

Senza cambi, la ripresa si apre al 50' quando l' assistente Venir richiama l' attenzione del direttore De Stefanis per un tocco di mano di Colavetta in area sul cross di Aldrigo, è rigore che Marijanovic insacca spiazzando Nardoni.

Il pareggio raggiunto, risultato che terrebbe gli ospiti in testa al girone, permette ai ragazzi di mister Franti di abbassare i ritmi giostrando il possesso palla con Raffa e Grion.

E' il Torviscosa ora a dover accellerare e si affida ancora una volta al sinistro di Baruzzini che al 56' mette sulla testa del baby Tirelli un pallone su cui Grubizza vola ad alzare sopra la traversa.

Anche l' ingresso di Dimas al 68' tra le carte giocate da Pittilino per ritrovare il vantaggio-qualificazione ma al 70' è Nardoni ad esser chiamato in causa da Pillon.

Alcune decisioni del sig De Stefanis, che ferma per offside prima Toso e poi Novati lanciati a rete, surriscaldano gli animi tra i padroni di casa ed al 75' è Puddu, per proteste, a lasciare in 10 i suoi per doppia ammonizione; la gara fondamentalmente finisce qui ed al 89' Pillon suggella, con un tocco sottoporta, il sorpasso e la matematica qualificazione della Pro Gorizia alle semifinali con un turno di anticipo.