.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2020 14 ottobre

Azzurri rimontati dal triplo vantaggio!!


TORVISCOSA - COMUNALE FIUME V. BANNIA : 3 - 3

Reti : 5' e 27' Durat (T), 40' Nardini (T), 76' Sellan (FVB), 85' Dassiè (FVB) e 86' Caliò (FVB).

TORVISCOSA : Nardoni, Nardini, Facca, Durat, Pratolino, Colavetta (Venaruzzo), Dimas (Toso), Baruzzini, Ilic (Novati), Puddu, Zetto. All. Pittilino

COM. FIUME V. BANNIA : Mirolo, Iacono, Fabbretto, Prampolini, Dassiè, Imbrea (Sera), Dema (Akomeah), Basso (Ndompetelo), Manzato (Sellan), Alberti (Caliò), Furlanetto. All. Bortolussi

Arbitro : Paccagnella Andrea della sez. di Bologna (Salvi e Fragiacomo della sez. di Gradisca d' Isonzo).

Note : recupero : 2' e 5' corner : 8 - 2 per il Fiume V. Bannia. ammoniti : Nardoni e Colavetta (T), Prampolini e Alberti (FVB). espulso : nessuno. Spettatori : 100 circa.

Ha del clamoroso la rimonta subita dal Torviscosa di patron Midolini che, trovatasi sul 3 - 0 a metà secondo tempo subisce tre reti da un mai domo Fiume Veneto Bannia e getta al vento la possibilità di issarsi in solitaria in testa alla classifica di Eccellenza.

Qualche problema per Pittilino nel comporre l' indici iniziale : out De Cecco, Zanon e Ursella con Toso e Novati a mezzo servizio, si vedono dal 1' Colavetta al centro della difesa ed il giovane Ilic a comporre il tridente con Dimas e Puddu; negli ospiti cambia il terminale offensivo con Manzato che rileva Sellan.

Passano 5' e gli azzurri sono in vantaggio quando Nardini sull'out destro serve profondo per Ilic che mette in mezzo un pallone che Durat, a rimorchio, scarica alle spalle di Mirolo; portiere ospite ancora battuto al 27' ed ancora da Durat bravo a coordinarsi per la volee di destro sul cross di Nardini alzato da un difensore.

Sembra una sfida definitivamente chiusa al 40' quando il Torviscosa mette a segno la terza rete,ancora con un fuoriquota, quando Nardini ribadisce il rete l' inzuccata di Pratolino smorzata da Mirolo.

Prima dell' intervallo c' è ancora il tempo di assistere alla splendida giocata di Dimas che dai 40 metri vede il portiere pordenonese fuori dai pali e cerca il pallonetto che si spegne a lato di un nonnulla.

Inizia così una ripresa che sembra dover solo arrivare al 90' dove un propositivo Fiume gestisce palla ma risulta poco pericoloso fino al 76' quando Prampolini imbuca per Sellan bravo di potenza a scaricare il destro che batte Nardoni.

Azzurri che perdono certezze e ospiti che trovano inaspettate forze per l' impresa dell' anno : all' 85' infatti con la squadra neroverde in 10 per l' infortunio di Sellan è Dassiè ad accorciare ulteriormente ribadendo in rete una respinta di Nardoni su tiro di Furlanetto dal limite.

Sembra impossibile ma nemmeno 60" dopo arriva un incredibile pari con Caliò che ribadisce in rete la sfera rimbalzata sulla traversa dopo al girata di Akomeah e toccata da Nardoni.

Gli azzurri hanno solo la forza di sbagliare un incredibile contropiede in 4 contro 3 al 90' e chiedere un penalty per atterramento di Novati a metà del recupero, ma oggi può bastare così.