.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2019 6 novembre

La Pro riacciuffa il ''Torvis'' al 96' !!


TORVISCOSA  - PRO GORIZIA : 2 - 2

Reti : 13' Kofol (PG), 21' Zannier (T), 30' rig. Baruzzini (T) e 96' Ietri (PG)

TORVISCOSA : Nardoni, Colavecchio, Peressini, Lestani, Zanon, Russian, Tuniz (Tuan), Baruzzini (Zetto), Zannier (Grassi), Puddu (Zucchiatti), Capellari (Miolo). All. Pittilino

PRO GORIZIA :Contento, Crevatin (Chiarolenza), Millo, Favero, Visintin (Cerne), Piscopo L., Kofol, Samotti, Pillon (Piscopo M.), Grion, Hoti (Ietri). All. Coceani

Arbitro : De Paoli Andrea della sez. di Udine (Sciortino della sez. di Udine e Lendaro della sez. di Pordenone).

Note : recupero : 2' e 6'. corner : 5 - 1 per la Pro Gorizia. ammoniti : Colavecchio, Tuniz, Zannier e Puddu (T), Pillon e Catania (PG). espulso : nessuno. Spettatori : 100 circa.

E' una rete di testa del neoentrato Ietri all' ultimo secondo dell' infinito recupero concesso dal sig De Paoli, a beffare il Torviscosa che, dopo una lunga battaglia nel fango del "Tonello" già pregustava il minimo vantaggio con cui affrontare la gara di ritorno tra 15 giorni al "Campagnuzza".

Davanti ad un foltissimo pubblico e sotto una scosciante pioggia che appesantirà il terreno soprattutto nella seconda frazione rendendo difficili le giocate, è il Torviscosa a partire meglio e già al 7' è clamorosa la doppia occasione capitata agli azzurri quando Capellari filtra per Tuniz su cui è strepitoso Contento in uscita mentre sulla ribattuta a porta sguarnita l' accorrente Zannier colpisce a botta sicura trovando Samotti sulla linea a ribattere.

Legge del "goal sbagliato goal subito" che si materializza al 13' alla prima sortita goriziana nella metà campo udinese ed è Hoti che si porta palla per quaranta metri per vie centrali prima di confezionare un assist solo da insaccare per il baby Kofol a due passi da Nardoni.

Azzurri di casa colpiti duramente ma che si riversano nella metà campo avversaria alla ricerca del pari e già al 16' una cervellotica decisione del sig. De Paoli nega un rigore apparso solare a Tuniz, ammonendolo per simulazione, atterrato da Piscopo dopo che l' ex Cordenons aveva già saltato Contento in area.

Il pari però arriva subito dopo e nasce da una caparbia azione sulla destra di Peressini che salta Millo e dopo esser entrato in area, serve una palla che Zannier, appostato sul palo lungo, deve solo insaccare.

Azzurri che di slancio sorpassano al 29' quando Capellari appena entrato in area viene affrontato dall' ex Favero : il sig. De Paoli opta per un rigore che lascia molto perplesso il pubblico di fede bisiaca.

Nella ripresa, in cui come detto il terreno di gioco è assai allentato per l' abbondante pioggia, la Pro parte forte alzando il baricentro ed attestandosi costantemente nella metà campo avversaria; Grion e Favero macinano chilometri e palloni in questa fase però poco supportati in avanti da Pillon, Hoti e Kofol.

I padroni di casa attendono sulla propria trequarti a difesa del vantaggio cercando le ripartenze veloci che man mano si esauriscono quando Zannier, bravo nella prima frazione a dare profondità ai suoi, va fisiologicamente in debito di ossigeno.

La prima emozione è al 53' un gran bel sinistro di Grion dal limite alzato in corner da Nardoni mentre al 55' veemente protesta torviscosina quando sulla punizione dalla trequarti destra di Baruzzini in area è vistosa la trattenuta ai danni di Puddu mentre la palla sibila in mezzo ad un nugulo di gambe e fa la barba al palo.

Al 79' cerca il preziosismo Ietri, dopo una ripartenza dei suoi, ma lo scavetto da posizione defilatissima finisce a bordo campo.

Vola via veloce il tempo e così si arriva al forcing finale goriziano che nei 6' di recupero porta a ben 3 corner di fila e proprio nell' ultimo, battuto da Grion, la spizzata di testa di Ietri sul primo palo fa esplodere di gioia la folta rappresentanza biancoazzurra accorsa al "Tonello".