.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2019 27 gennaio

Toso e Puddu ribaltano il Fiume !!


FIUME VENETO BANNIA - TORVISCOSA : 1 - 2

Reti : 48' rig. Alberti (FVB), 50' Toso (T) e 96' Puddu (T).

FIUME V/BANNIA : Rossetto, Dei Negri, Guizzo, Battiston, Volpatti, Dassiè, Iacono (Manzato), Dedej (Soldan), Gurgu, Alberti, Spadera (Fabbretto). All. Calderone

TORVISCOSA : Nardoni, Facca (Goz), Zanon R, Petris, Zanon C, Colavetta, Toso (Grassi), Lestani (Lestani), Borsetta, Corvaglia, De Blasi. All. Zanuttig

Arbitro : Corredig Riccardo della sez. di Maniago (Turale della sez. di Udine e Polo Grillo della sez. di Pordenone).

Note : recupero : 1' e 6'. corner : 3 - 3. ammoniti : Alberti (FVB), Facca, Lestani, Borsetta e Corvaglia (T). espulso : nessuno. Spettatori : 100 circa.

Con una condotta finale che ricorda l’ incredibile gara vinta con il Cordenons al "Tonello" a dicembre, il Torviscosa di patron Midolini espugna in pienissima (...ed oltre !!) zona Cesarini il Comunale di Fiume Veneto e prosegue la rincorsa alle zone nobili della classifica.

C' è voluta però una sberla, leggasi vantaggio pordenonese, per accendere Lestani & co. che nella prima frazione avevano vivacchiato alla ricerca della giocata giusta che non era pressochè mai arrivata.

Alla lettura delle fermazioni, con i padroni di casa privi di bomber Paciulli squalificato, spicca il tournover di mister Zanuttig : Colavecchio, Goz e Puddu siedono in panchina lasciando il posto a Zanon R, Colavetta e Toso.

Se la prima conclusione dell’ incontro è azzurra, con Lestani che calcia centralmente una punizione dai 20 metri, è di casa la prima protesta quando Guizzo insacca da sottomisura la punizione calciata dalla trequarti da Alberti ma la sua esultanza è strozzata dalla bandierina alzata dell' assistente Turale; ancora avanti i padroni di casa al 23' ma Iacono spreca calciando addosso a Nardoni in uscita il contropiede innescato dal duo Battiston-Alberti.

Il Torviscosa, che tiene un po' troppo alta la palla alla ricerca del tandem offensivo Corvaglia-Borsetta, vive di giocate individuali e così per due volte è Toso a chiamare in causa Rossetto : al 34' prova il destro potente alzato in corner dall' estremo di casa mentre al 38' il baby ex Donatello si costruisce una conclusione di sinistro che Rossetto blocca a terra.

Nella ripresa partono bene i padroni di casa che dopo 2' usufruiscono di un corner dalla destra battuto da Alberti, la sfera sfila tutta l' area e sul palo lontano Facca la controlla di braccio secondo il sig. Corredig che, insensibile alle veementi proteste, indica il dischetto dove si presenta lo specialista Alberti freddo a spiazzare Nardoni sulla sinistra.

Il vantaggio interno ha il potere di accendere gli ospiti che da lì aggiustano l' alzo e la gitata dei lanci, giocano maggiormente di squadra e imperversano dalle parti dell' area neroverde con ficcanti azioni palla a terra.

In 30" Petris e De Blasi scaricano sopra la traversa due conclusioni da buona posizione; ma è solo la prova generale perchè al 50' Borsetta, memore del servizio fornitogli da Toso in quel di Flaibano decide di contraccambiare con un' azione fotocopia : l' ex Cjarlins se ne va a destra sul fondo e mette in mezzo una sfera per l' accorrente Toso che col controbalzo destro porta il pari ai suoi.

L' inerzia ora è tutta azzurra, mister Calderone prova a ridurre la pressione con l' inserimento di Manzato abile a proteggere palla e far respirare i suoi ma il Torviscosa annusa ormai il bottino grosso.

Al 79' il colpo di testa di Borsetta sul corner da destra di Lestani è  out d’ un soffio mentre 1' dopo Rossetto oppone i pugni al destro di controbalzo del neoentrato Puddu.

I padroni non ne hanno più e si gioca ad una porta sola così all' 82' deve metterci una sontuosa pezza ancora Rossetto volando a respingere a mano aperta il destro "alla Del Piero" di Corvaglia; l' azione continua e sul traversone di De Blasi la spettacolare rovesciata di Corvaglia, che forse non si accorge di esser completamente solo a 5 metri dalla porta, si spegne di nulla sul palo opposto.

Nell' arembaggio finale ci provano ancora Borsetta ed il nuovo entrato Grassi ma entrambe le conclusioni di testa sfilano a lato.

Si arriva così al 90' quando il direttore da il là a 5' di recupero ma la mancanza di palloni a bordo campo costringono il sig. Corredig a prolungare l' extra time e così all' ultimo assalto il Torviscosa porta a casa l' intera posta : i fratelli Zanon costruiscono, Corvaglia in mezzo all' area protegge e prolunga sul secondo palo dove l' arrembante Puddu al volo insacca liberando la sua gioia correndo verso la recinzione dove appostato patron Midolini aveva seguito i suoi.