.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2018 16 dicembre

Il Torviscosa saluta il 2018 con un punticino !!


RONCHI - TORVISCOSA : 1 - 1

Reti : 15' rig. Gabrieli (R) e 31' Puddu (T).

RONCHI : Dovier, Cesselon, Sarcinelli (Milan), Raffa, Stradi, Arcaba, Lucheo, Dallan (Dominutti), Gabrieli (Bardini), Veneziano (Markic), Mininel (Bulfone). All. Franti

TORVISCOSA : Nardoni, Facca, De Blasi, Lestani, Zanon C, Colavecchio, Borsetta, Goz, Corvaglia, Puddu (Zucchiatti), Piccolotto (Tuan). All. Zanuttig

Arbitro : De Paoli Andrea della sez. di Udine (Savorgnani della sez. di Maniago e Melchiorre della sez. di Gorizia).

Note : recupero : 1' e 7'. corner : 5 - 3 per il Torviscosa. ammoniti : Cesselon e Bardini (R), Lestani, Borsetta e Piccolotto (T). espulso : al 78' Corvaglia (T) per proteste. Spettatori : 100 circa.

Nell’ultima giornata del girone di andata il Torviscosa non riesce a bissare i successi conseguiti nei 2 week end precedenti, e in casa del Ronchi, vittima illustre del secondo turno della coppa di categoria, conclude il suo 2018 con un pareggio.
Mister Zanuttig ripropone dal primo minuto sia Zanon Christian, baluardo della difesa, sia Goz, a cui viene assegnato il ruolo di trequartista, con il compito di ispirare il duo offensivo Puddu-Corvaglia. Sulla linea medina viene dato spazio a Piccolotto, mentre per le fasce laterali ottengono la riconferma sia De Blasi (a sinistra), che Facca (a destra).
L’avvio di gara è di marca bisiaca. Il primo sussulto del match giunge all’interno del quarto minuto, quando il cross da destra del bianco-granata Raffa pesca la testa di Arcaba, appostato all’altezza del secondo palo. La sfera si adagia sul nylon della porta, dopo aver sorvolato la traversa.
Al 13' giro di lancetta è Lucheo ad avere la possibilità di puntare la retroguardia torviscosina, e dopo aver percorso una dozzina di metri palla al piede, si fa atterrare in area di rigore da un intervento scomposto di Colavecchio. L’arbitro De Paoli non ci pensa due volte, e con fermezza assegna la massima punizione in favore del Ronchi. Dal dischetto si presenta Gabrieli, il quale spiazza Nardoni, calciando sulla sua destra e portando così in vantaggio l’undici di mister Franti.
Il Torviscosa non sembra dare segnali di risveglio, e così al 20' minuto rischia di capitolare nuovamente. La premiata ditta Lucheo-Gabrieli si dimostra ancora molto affiatata, tant’è che sull’assist di quest’ultimo, è il numero 7 ad avere la possibilità di concludere a rete. Il suo sinistro tuttavia non inquadra lo specchio della porta.
Al minuto 28, dopo una serie di tiri respinti dalla difesa locale, Facca trova tempo e spazio per provare a impensierire Dovier, fin lì spettatore non pagante. Il suo fendente dai 25 metri è forte e teso, ma centrale, e diviene facile preda per il portiere. Ben più pericolosa risulta l’azione costruita dagli ospiti 2 minuti più tardi. Puddu, accentrandosi dal lato sinistro del fronte offensivo, scarica la sfera al limite dell’area per il compagno di reparto Corvaglia. Il rasoterra del numero 9 insidia Dovier sul primo palo, costringendolo a smanacciare in corner.
Dal tiro dalla bandierina conseguente nasce il gol del pareggio. Il cross del capitano Lestani, diretto al cuore dell’area di rigore, viene prolungato sul secondo palo, dove l’indisturbato Puddu si fa trovare pronto e spinge la palla in fondo al sacco.
Superata la mezz’ora di gioco l’inerzia della partita passa dalla parte del Torviscosa, che in rapida successione crea altre “palle gol”. Prima con Goz, che di sinistro mette alla prova i riflessi di Dovier, e in seguito con Puddu, la cui acrobazia viene deviata in corner da un difensore.
Prima della fine del tempo c’è ancora spazio per apprezzare una manovra d’attacco del Ronchi. Il lungo lancio dalle retrovie ispira le doti balistiche di Gabrieli, che scattato sul filo dell’off side, con una volée di sinistro sfiora solamente il bersaglio grosso, a Nardoni battuto.
Nella seconda frazione le squadre si dimostrano meno spregiudicate e con ciò ne risente lo spettacolo; le occasioni da gol risultano così esigue e limitate solamente a una serie di calci di punizione da posizioni invitanti.
Si comincia al 50', quando il piazzato di Lestani dai 20 metri viene deviato in angolo dalla barriera. Al 65’ è il turno del neo entrato Markic, il quale opta per uno schema che porta la sfera a stazionare pericolosamente in area di rigore per qualche attimo, prima di essere provvidenzialmente allontanata da Borsetta. 7 minuti più tardi lo stesso numero 16 dispone di una nuova opportunità. La soluzione personale supera la barriera e inquadra la porta, ma è una telefonata per Nardoni, che controlla la sfera senza patemi.
Il 77'  è il minuto nel quale accade l’episodio che potrebbe cambiare la gara; Corvaglia, reo di aver protestato troppo animatamente nei confronti del direttore di gara per un fallo non fischiato ai suoi danni, si fa espellere.
Paradossalmente l’inferiorità numerica scuote il Torviscosa, che caparbiamente mantiene il pallino del gioco e prova a vincere la gara.
L’ opportunità più nitida però ce l’ha il Ronchi, all’interno del terzo minuto di recupero. La circostanza vede il solito Markic battere un calcio piazzato da posizione laterale, che premia il movimento di Bardini verso il primo palo. La spizzata di testa dell’ariete bianco-granata è insidiosissima, ma Nardoni, appostato sulla traiettoria della palla, blocca ogni pericolo.
Dopo 7 minuti di recupero l’arbitro decreta la fine di un match a tratti molto divertente, che ha concesso ad entrambe le squadre di aggiudicarsi i 3 punti, ma che alla fine si conclude con una giusta spartizione della posta in palio.